U.S. RECANATESE

Capitan Nodari: “Il campionato è ancora molto lungo. Quattro punti da recuperare sono un nulla”

Domenica al “Tubaldi” si gioca la 13° giornata di campionato di Serie D ed i giallorossi affronteranno la Vastese. La squadra abruzzese naviga a metà classifica con 16 punti. Sulla carta il risultato sembrerebbe scontato ma la partita non è assolutamente da sottovalutare perché nelle ultime due giornate la Vastese ha battuto 4-0 il Tolentino in trasferta e pareggiato in casa con il P.S. Elpidio. Alla vigilia di questa partita abbiamo intervistato il capitano Alex Nodari.

Due punti nelle ultime due partite, abbiamo raccolto meno rispetto a come abbiamo giocato.

“Purtroppo il calcio è anche questo. Portare a casa il bottino pieno non è mai facile. In questo momento dobbiamo pensare che il campionato è ancora molto lungo. In una stagione gli alti e bassi ci sono, riusciamo comunque a proporre un bel calcio, magari non riusciamo a portare a casa i tre punti ma ne portiamo solo uno. Se il nostro calo è questo ben venga. Dobbiamo continuare su questa strada perché sono sicuro che il nostro atteggiamento e le nostre prestazioni, alla lunga, ci daranno ragione.”

Abbiamo perso un po’ di strada dal Notaresco ma la classifica ci vede al secondo posto con un ampio margine su chi insegue.

“Ribadisco che il campionato è ancora molto lungo. Come noi abbiamo fatto una serie di risultati utili, lo possono fare anche gli altri. Il Campobasso, il Matelica o il Pineto, che sono le squadre partite per vincere il campionato, hanno avuto una partenza più complicata ma, se anche loro, infilano una serie di risultati positivi hanno la possibilità di recuperare. Noi siamo consapevoli che stiamo facendo un ottimo campionato. Dobbiamo commettere meno errori possibili, nelle ultime partite ci è mancata un po’ di cattiveria. Quattro punti da recuperare sono un nulla, noi dobbiamo mantenere un andamento di questo livello fino alla fine. Per il momento faccio i complimenti al Notaresco che sta facendo un grandissimo campionato.

Domenica arriva la Vastese.

“La Vastese è una squadra da prendere con le pinze, dalla metà campo in su ha giocatori molto forti che sono stati sempre cercati da squadre che vogliono vincere il campionato. Palumbo, Esposito e Dos Santos su tutti sono giocatori molto importanti che sono in grado di fare la differenza. Noi in questo momento possiamo giocare contro chiunque. Domenica giochiamo in casa e affrontiamo una squadra forte, noi non dobbiamo guardare chi sono loro ma pensare solo a noi stessi”.