U.S. RECANATESE

Cyberbulismo e reati commessi attraverso la rete

Cyberbullismo, un problema da non sottovalutare. Mercoledì pomeriggio, presso i locali della segreteria, l’U.S. Recanatese ha organizzato un interessante incontro informativo dal titolo:” Bullismo, cyberbulismo e reati commessi attraverso la rete” cui hanno preso parte i giovani calciatori giallorossi delle categoria Esordienti (anni 2004 e 2005) e Giovanissimi (2002 e 2003).

L’incontro ha avuto come moderatrice la Dott.ssa Valentina Marconi (psicologa del Settore Giovanile della Recanatese) e come relatori il Dott. Luca Russo (Analista Forense e Direttore dell’Associazione Ragazzi in Rete di Osimo) e il Dott. David Albertini (Ingegnere Forense).

Per i giovani atleti del Settore Giovanile giallorosso, che per l’occasione hanno “coniato” l’hashtag #leonidatastierafifoninellavitaveranon si è trattato del consueto allenamento sul campo, ma di una sessione di lavoro non meno importante e proficua in cui è stato affrontato un tema dibattuto che, soprattutto negli ultimi tempi, ha assunto proporzioni preoccupanti.

Ma cos’è in breve il Cyberbullismo? Nient’altro che il cattivo uso delle nuove tecnologie (social network, chat, forum e così via) per aggredire, insultare sono con l’intento di danneggiare la reputazione altrui. L’evento ha rappresentato un’occasione di riflessione importante per i nostri ragazzi che hanno potuto ascoltare le esperienze raccolte dai relatori.