U.S. RECANATESE

La Recanatese inciampa.Al Tubaldi esulta la Sangiustese

Recanatese: Piangerelli, Marchetti, Monti (29’st Gambacorta), Lunardini (11’st Olivieri), Nodari, Rutjens, Palmieri, Raparo (33’st Gigli), Sivilla, Borrelli, Sopranzetti (19’st Candidi). A disposizione: Sprecacè, Rinaldi, Colonna, Tanoni, Giaccaglia. Allenatore: Alessandrini

Sangiustese: Chiodini, Shiba, Santagata, Perfetti, Patrizi, Moracci, Pezzotti (41’st De Reggi), Scognamiglio (23’st Cerone), Cheddira (48’st Papavero), Camillucci, Tizi (5’st Argento). A disposizione: Carnevali, Marfella, Buaka, Kamara, Pluchino. Allenatore: Senigagliesi

Arbitro ed Assistenti: Pascariello (Lecce); Petracca (Lecce), Di Maio (Molfetta)

Marcatori:40’ Pezzotti, 30’st Argento

Ammonizioni: Monti, Nodari, Rutjens, Argento

Corner:9-7

Recupero:1’+4’

La Recanatese conosce la prima sconfitta casalinga in campionato. Al Tubaldi passa, con merito, la Sangiustese con il classico punteggio all’inglese di 2-0 maturato grazie ad una rete per tempo, Pezzotti nella prima frazione di gioco e Argento nella ripresa.
La Sangiustese con i tre punti conquistati oggi non solo allunga la serie positiva fuori dalle mura amiche (unica squadra del girone F a non aver mai perso fuori casa), ma si conferma squadra che meglio di tutte ha fatto nelle partite in trasferta con 19 punti conquistati in 9 gare.
In classifica la Recanatese resta in zona play off grazie alla contemporanea sconfitta casalinga del Pineto contro l’Agnonese, mentre la Sangiustese consolida la terza posizione volando a 32 punti, 4 in più le immediate inseguitrici.
La Recanatese ha affrontato la Sangiustese con la stessa formazione che aveva espugnato il campo del Matelica, con l’unica eccezione di Palmieri schierato dall’inizio al posto dell’infortunato Pera. Mister Senigagliesi invece, rispetto alla partita di sabato pareggiata in casa con il Forlì ha gettato nella mischia dal primo minuto Shiba, Patrizi (l’ex di turno che oggi indossava la fascia di capitano) e Tizi, mentre si sono accomodati in panchina Marfella, Argento e Pluchino.
La prima occasione è per la Sangiustese all’8’ minuto con Patrizi il cui colpo di testa su corner viene ribattuto dalla difesa giallorossa. Al 10’ Borrelli pennella un traversone a centro area per Sopranzetti che di testa non colpisce bene e la palla termina sul fondo. Al 12’ Palmieri lotta come un leone su una palla che oramai veniva data per persa, il suo tocco di punta per poco non beffa Chiodini, palla deviata in corner. Al 36’ spettacolare deviazione volante di Pezzotti di sinistro su traversone di Tizi, la palla non centra lo specchio della porta per qualche centimetro. Ma lo stesso Pezzotti si fa perdonare al 40’ quando in diagonale di sinistro finalizza un assist dalle retrovie di Scognamiglio, palla in fondo al sacco alla alla sinistra di Piangerelli e vantaggio per la Sangiustese. Prima del riposo gli ospiti si divorano l’occasione dello 0-2 con Cheddira che riceve palla da Pezzotti, entra in area tutto solo davanti a Piangerelli che è bravo e reattivo ad uscire sui piedi dell’attaccante di Loreto.
In apertura di ripresa ci prova subito Raparo, ma il suo tiro stavolta non centra l’incrocio come a Matelica. Al 19’ Palmieri, dopo uno scambio con Sivilla, conclude dal limite ma non trova lo specchio della porta. AL 23’ la Sangiustese potrebbe portare a due il suo bottino.Da un’azione di corner per la Recanatese, nasce una ripartenza fulminea della Sangiustese che con il suo giocatore più veloce, Cheddira, si invola verso la porta avversaria, ma una volta entrato in area la sua conclusione finisce la sua corsa sul fondo. Lo stesso Cheddira al 27’ va vicinissimo al tris, il suo tiro di collo pieno sfiora il palo. Ma al 30’ Argento con un diagonale chirurgico sigla la seconda rete per gli ospiti. Prima del triplice fischio da registrare un tentativo di Candidi e Sivilla, senza esito.
Domenica la Recanatese fa visita al Santarcangelo, mentre per la Sangiustese ci sarà la Savignanese.

US RECANATESE-Official Site